Cerca

ROA

RIVISTA ONLINE D'AVANGUARDIA

Categoria

Altri racconti

Storia di Freddy Krugman, marinaio

Freddy Krugman fissava il sole che tramontava fra le onde facendo sanguinare il cielo. Pianse amaramente ripensando ad Annabella, sua moglie, che non vedeva ormai da un anno. Freddy come ogni sera cavalcava il suo baio bianco di nome fremito... Continue Reading →

Annunci

Peccato originale

Il corpo rotondo, tenero e accogliente di Laura, diligente studentessa di lettere, eccitava al massimo i sensi di Giovanni, Gio per gli amici, studente fuori corso di ingegneria. Quasi tutte le volte che si vedevano, facevano l’amore. Lei assecondava con... Continue Reading →

Dialogo tra Socrate e Panfilo

Panfilo: O Venerabile Socrate, vorrei sottoporti un problema che mi opprime da tempo testa e cuore... Socrate: O Caro Panfilo, parla senza timore, sai che sono il tuo maestro e che il mio orecchio sempre è spalancato per accogliere i... Continue Reading →

Il diamante

Piegato sul greto di un fiume, un ragazzo senegalese lo setacciava e cantava l’amore per la terra. Raccolse un diamante, e un mercante olandese glielo strappò e lo gettò in un sacchetto. Per giorni, un'orefice giapponese lo tenne tra le... Continue Reading →

Era l’estate della maturità e non ero innamorata

Molte donne decidono di essere madri quando hanno già raggiunto la soglia dei quaranta, lo fanno perché prima vogliono avere certezze. Un compagno, una casa, un lavoro. Molte donne pianificano ogni minimo dettaglio perché non vorrebbero mai trovarsi in una... Continue Reading →

Incongruenze

Ci eravamo salutati stringendoci la mano, un gesto un po’ goffo per un primo appuntamento: lo sapevamo entrambi, e infatti avevamo affondato il naso nei nostri menù senza fiatare. Eravamo seduti ai tavolini d’un bar, in un piccolo spiazzo pedonale... Continue Reading →

Il tuffo

Non so se tuffarmi in piscina. Perchè? C’è una bella ragazza. Alta, bionda, un costume sexy. Un po’ più grande di me. Una ragazza più esperta di me. Vorrei tuffarmi. Sicuro. Mostrarmi in qualche bracciata vigorosa e poi incrociare il... Continue Reading →

Hipster

Sdraiato su una panchina del più grande giardino pubblico della città, Corrado si sta godendo il sole. Sono le due di pomeriggio di un lunedì di fine autunno quando arriva Massimo, il suo migliore amico, a turbarne la quiete: –... Continue Reading →

La sera che mi hai lasciato

Mi avevi lasciato, aveva cominciato a piovere e l’ombrello era in macchina. Camminai fino all’auto: il vetro era rotto ed era sparito l’ombrello, dentro era tutto fradicio; guidai finché l’auto non ebbe un problema al motore e si fermò pochi... Continue Reading →

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑