Racconti

Zaffiro bianco nel Naviglio

Sul Naviglio della Martesana, a qualsiasi ora del giorno, risuona una lamentela triste e soffocata. È la signora dai capelli argentati, quella per cui le madri afferrano subito la mano dei loro figli per non farli avvicinare a lei, quella per cui i padroni dei cani li strattonano via mentre gli animali festosi la approcciano […]

Leggi altro
Racconti, racconti fotografici

10:55

Le undici meno cinque minuti. Ti vidi arrivare in ritardo, come sempre. Puntuale non lo eri mai stata. Guardarti mi faceva uno strano effetto, anche se in fondo ti avevo sempre osservata: avevo sempre cercato di dedicarti ogni singolo sguardo per cercare di capirti, per cercare di leggerti dentro. Questa volta, però, era diverso. Questa […]

Leggi altro
Racconti

Cartolina dalle Miniere Galattiche

All’improvviso, il trillo di una campanella si diffuse per le gallerie, sovrastando il costante battere dei picconi contro la parte di roccia. Braxton posò il suo attrezzo, si tolse il caschetto protettivo e, con sollievo, si passò un tentacolo sulla fronte coperta di sudore e polvere. Finalmente un’altra, estenuante giornata di lavoro era giunta al […]

Leggi altro
Racconti

Una Notte Densa E Pesante

Il cielo era gonfio di lacrime, le lasciava cadere sotto forma di pioggia, una pioggia densa e pesante che mi faceva male, mi appesantiva, costringendomi a trascinare i miei passi per la strada. Erano le due del mattino di un mercoledì di ottobre e mi sentivo un esule della vita. La luna era sola nel […]

Leggi altro
Racconti

Queste non sono orecchiette!

La sua voce, inconfondibile, il tono un po’ arrabbiato, come se dovessi già un po’ sapere come dovessi fare, come dovessi muovere le mani. “Smettila di distrarti e guarda!” Diceva mentre continuava a lavorare la pasta. Aveva 6 anni quando sua nonna, le aveva insegnato a fare la pasta fresca, quella che doveva mangiare la […]

Leggi altro
Racconti, racconti fotografici

Vincent

Vincent era solito indossare sempre gli stessi abiti. Lo so perché Vincent lo seguivo spesso, durante il giorno, anche durante la notte. Era solito portare con sé sempre un libro, non gli piaceva ammazzare il tempo facendo altro. Come se ogni singolo secondo che lui avesse a disposizione servisse per leggere qualcosa, chissà poi cosa. […]

Leggi altro
Racconti, racconti fotografici

Sagome

In punta di piedi danzavo. Ricordo quell’abito leggero, bianco, il suono delle onde del mare. La sabbia sui piedi. Ovunque in realtà. Quella sabbia che mi feriva come se fosse fatta di piccoli pezzi di vetro. Danzavo, e sentivo su di me una strana energia. Mi muovevo e ad ogni passo scioglievo i nodi del […]

Leggi altro
Recensioni

L’inquietudine del quotidiano: “Magia nera” di Loredana Lipperini

Da bambina facevo sempre un gioco: quando vedevo una finestra illuminata provavo a immaginare come fosse la vita delle persone all’interno di quella casa. Venivano fuori favole meravigliose fatte di giochi, rientri e ritrovi felici perché, nella mente di un bambino, viene più difficile immaginare che dietro a delle porte possano consumarsi drammi. Da adulti […]

Leggi altro
Recensioni

Tutti i cronopios sono famas, e tutti i famas sono cronopios

Siamo abituati all’ordine. Anche chi lo nega, anche chi pensa di agire in maniera casuale e caotica (e quindi equa), ecco, anche questi individui rispondono a una generale senso di ordine: non potranno mai convincere il sole a sorgere più in là dell’Est. Non potranno contraddire le legge che inchioda tutti noi al suolo. Non […]

Leggi altro