Racconti, Racconti di Natale

Soldi ben spesi

“Non per farmi gli affari tuoi, ma quanti mesi hai risparmiato per prenderti quelle benedette casse?” chiese Toni all’amico, calandosi il cappello fin quasi sugli occhi, “Dio, che freddo!”. “Sì, veramente” concordò Miché, con le mani affondate nel cappotto, “guarda, sono cinque mesi che taglio il prato di casa tutte le settimane, finora sono andato […]

Leggi altro
Racconti, Racconti di Natale

Skrímsli vien di notte

Erano da poco scoccate le due e mezza del mattino. Tutto era immerso nel silenzio, a parte i flebili singulti del rubinetto della cucina, scanditi come i passi d’una marcetta. Glop. Glop. Glop. All’improvviso, da sotto la pesante trapunta di lana, spuntò una testolina dai capelli biondi e scarmigliati: con gli occhi spalancati, non ancora […]

Leggi altro
Racconti, racconti fotografici

Le luci dell’osservatorio astronomico

Sebbene la luce sia un elemento strettamente legato al Natale, ognuno ha una tradizione propria quando si tratta accendere le luminarie, le luci dell’albero o le luci da esterno arrotolate sui balconi. Mia madre, ad esempio, una donna che parte d’anticipo senza farsi prendere in contropiede dal tempo che corre, comincia ad accendere le prime […]

Leggi altro
Racconti, racconti fotografici

Il lungo sguardo di Idris Mack

Idris Mack aveva lavorato per quasi cinquant’anni a bordo del Dead Gull, un piccolo peschereccio che tutti i giorni salpava dal porto scozzese di Thurso, diretto nel bel mezzo del gelido Mare del Nord. Quando era appena un ragazzino, era partito come mozzo, pulendo il pesce appena pescato e lavando il ponte dalle interiora a […]

Leggi altro
Altri racconti, Racconti

Il primo amore tra i banchi di scuola

Sono passati quasi dieci anni dal mio primo giorno di liceo. Uno dei primi ricordi che conservo, e forse il più caro, riguarda il giorno in cui il professor B., l’insegnante di latino e greco, ci assegnò la nostra prima versione di greco. Bastava l’austerità della parola “versione” ad elevare l’esercizio della traduzione ben al […]

Leggi altro
Raccontare l'arte, Racconti

Fuga in Re minore

Fin dal suo debutto allo Stadttheater di Zurigo, la sua città natale, Heinrich Keller era stato acclamato dalla critica e dal pubblico come il miglior violoncellista della sua generazione: una responsabilità non da poco, che egli assolveva con la precisione e il rigore tipico degli svizzeri. Aveva ricevuto proposte di collaborazione dalla Filarmonica di Vienna […]

Leggi altro
Racconti

C’è ancora qualcuno che ride

Mio caro Araros, spero che il tuo viaggio verso Trezene stia procedendo nel migliore dei modi e che lì il clima sia più clemente di quello ateniese. Vorrei che mi salutassi tua moglie Santippe, che prima di mettersi anche lei in viaggio ha accudito con amore il mio vecchio e malandato corpo: che Artemide protegga […]

Leggi altro
raccontami una canzone, Racconti

La fioca luce del lume

Giovanni avvicinò la fioca luce del lume e sedette di fronte allo stilo e al papiro, cercando di trovare la posizione più comoda. Ma, nonostante questi accorgimenti, il logos, la parola divina che fin dal primo versetto aveva animato il mondo e il suo Vangelo, sembrava averlo abbandonato, proprio ora che si accingeva a narrare […]

Leggi altro
Racconti

Il giorno della lepre

All’interno della sua comunità – non più di un centinaio d’anime – Mikki era benvoluto da tutti: quando si presentava all’unico bar del paese, era sempre accolto calorosamente e non era infrequente, specie dopo periodi di assenza, che il barista o qualche cliente abituale gli offrisse una tazza di caffé o qualcosa di più forte […]

Leggi altro