Racconti

Quando Arriva Alice

Il buio della sera filtra dalla finestra del salotto. Seduta sul divano, Cinzia si guarda la pancia. È tonda e gonfia, stranamente lucida. L’ombelico sporge verso l’esterno, sembra che si stia per snodare. Muove lentamente l’indice su e giù per la pancia, accarezzandosi la pelle. Si chiede se Alice le sente, quelle carezze. Forse percepisce […]

Leggi altro
Altri racconti, Racconti

Non ho avuto paura

Solo una volta nella mia vita mi è capitato di avere paura.Quella sensazione di terrore e di perdita delle proprie sicurezze che ti porta a guardarti intorno e chiedere aiuto.Mi trovavo in ospedale ed ero appena stato operato alla caviglia.Me l’ero rotta giocando nel villaggio con una bicicletta nuova. L’avevano portata gli europei, quelle persone […]

Leggi altro
Racconti

Non vieni?

Quando lui è in cucina lei cerca di restare nel salotto. Quando lui è in salotto lei cerca di restare in cucina. Spesso però sono nella stessa stanza e questo la disturba perché non può mostrare l’estremo disagio che prova nel non amarlo più. Era una di quelle cose che ormai dava per scontate. Loro […]

Leggi altro
Racconti

Non essere Shere Khan

La abbraccia forte sotto il piumone di Frozen, su cui le principesse Elsa e Anna sorridono anche nel buio della stanza. Le dice di stare zitta, di non preoccuparsi, presto smetteranno di urlare. – Non piangere Ludo, non piangere dai. Ludovica piange e si stringe a lui. Sono seduti a tavola e mangiano i cavolfiori […]

Leggi altro
Racconti

La tuba

Come una vecchia attrice, sapeva di camerino ed era un avanzo di vecchio teatro d’altri tempi. Forse vestito di scena per un balletto di varietà, forse strano abito di carnevale. Emersa dal mulinello di stracci nel quale era stata gettata per qualche gioco senza prestigio, mi fu tra le mie mani con la sfacciataggine che […]

Leggi altro
Racconti

Socialismo scolastico

Tutti gli anni, a Natale, Pasqua e in giugno per il compleanno della nonna ci ritroviamo a casa dei miei genitori. Amici e parenti. Tra tutti, il mio preferito è lo zio Antonio, il fratello della mamma. Sessantenne, alto, magro con i capelli sale e pepe sempre troppo lunghi. Di sinistra da sempre, si vanta […]

Leggi altro
Racconti

Una giornata al bar

Notò quell’individuo passare dopo aver servito i due caffè agli operai con la tuta arancione. Camminava davanti alle vetrine del bar con passo lento, quasi affaticato. Vestito con un completo blu, la camicia bianca e una cravatta a strisce grigie, sarebbe stato un libero professionista, come tanti altri, se non fosse stato per quella valigia […]

Leggi altro
Racconti

Se provassimo a guardare

Cammina lungo la riva del fiume e non fa che pensarci. Si tocca i capelli e non fa che pensarci.Ora, se provassimo a guardarla negli occhi, capiremmo subito che il male di cui soffre è qualcosa di serio. Di logorante. Allora proviamo a guardarla negli occhi, proviamo a guardare cosa ci si nasconde. Vorrebbe tornare […]

Leggi altro
Altri racconti, Racconti

I favolosi sci di Ildebrando

Ildebrando era ormai sulla sessantina quando decise di comprarsi un paio di sci. Il suo primo paio di sci. Della serie meglio tardi che mai, pensava lui. Decenni di conversazioni passate in silenzio mentre gli altri si scambiavano consigli su attrezzature o sfoggiavano primati su piste di difficoltà oscena. Impagabile, sarebbe, se anch’io mi comprassi […]

Leggi altro
Altri racconti, Racconti

Pit, giù nel fosso

Pit barcollava fuori dall’osteria Zur-Licht, quando a un tratto rotolò giù in un fosso. Il bosco osservava silenzioso il ruzzolone di Pit, che già imbevuto d’alcol si inzuppava d’acqua, annaspando al gelo nel cercare di uscirne vivo. Un rumore sordo, che nessuno poteva sentire. Quel giorno Pit, mentre camminava verso il monte per andare a […]

Leggi altro