Racconti

La grande festa sul Monte Gap

Ogni anno, in piena estate, nel giorno in cui il sole tramonta più tardi, si teneva un grandissimo banchetto sul Monte Gap, lungo una tavolata immensa che correva per la cima. Gli abitanti del villaggio vicino partivano di buona lena in mattinata per giungere in vetta a un buon orario e occuparsi dei preparativi. I […]

Leggi altro
Libri, Recensioni

Vivere di riflesso. “Lo specchio vuoto” di Samir Toumi

“Arrivato davanti allo specchio, non ho visto il mio riflesso. C’era l’immagine della porta, dell’accappatoio appeso al gancio sulle piastrelle di maiolica, ma io continuavo a essere invisibile”. Cosa succederebbe se un giorno, per uno scherzo del destino, il vuoto nello specchio davanti a noi mettesse in dubbio la consistenza della nostra esistenza?  Ricorda Pirandello […]

Leggi altro
Libri, Recensioni

Abitare il tempo. “Un piccolo buio” di Massimo Coppola

“Ora le pareva un privilegio poter riappropriarsi del tempo attraverso lo spazio: non tutti hanno la possibilità di tornare indietro, di sedersi su un aereo e insieme alle migliaia di chilometri veder tornare indietro anche il tempo della propria vita”. Recensire Un piccolo buio (Bompiani, 2019) non è impresa semplice. Massimo Coppola – già regista, […]

Leggi altro
Racconti, racconti fotografici

Là fuori

C’è qualcosa che mi guarda. Mi spia. Lo so che c’è qualcosa. L’ho capito due settimane fa. Uno sguardo veloce fuori dalla finestra, ed ecco un lampo di luce denso, fatto di nebbia. Nient’altro. Cerco di non farmi vedere facendo avanti e indietro dalla finestra, nascondendomi dietro le tende. Ma ti sento. Prima o poi riuscirò […]

Leggi altro
Libri

Per una scrittura della sincerità. Intervista a Emanuele Altissimo

Luce rubata al giorno (Bompiani, n.d.r.) parla di equilibri familiari precari, lutti e in un certo senso rinascite. Da dove è partita la scintilla che ti ha fatto sentire l’esigenza di raccontare questa storia? L’idea seminale è nata durante una lezione di Lia Piano alla Scuola Holden. Parlava degli errori umani nelle strutture architettoniche. Mi […]

Leggi altro
Racconti

Un cerchio alla testa

È successo ieri sera. Erano più o meno le dieci, poco prima di andare a letto. Stavo ultimando la revisione di un mio lavoro, un intervento per un seminario a cui sono stavo invitato un po’ per caso.Ho lavorato tutto il giorno, consultando le fonti e scornandomi su un saggio di Tardelli, uno dei suoi, […]

Leggi altro
Racconti

Come un vetro

Pierre Dumézil stava fisso davanti a quella strana lastra, perplesso, eppure la conosceva bene. Era il 1932 e il Grande Vetro, l’opera di Duchamp di cui si era tanto parlato e si parlava tuttora, campeggiava con il suo volto ignoto davanti alle teste dei critici, che cercavano di scrutarla, capirla, afferrarla. Pierre, più che critico […]

Leggi altro