raccontami una canzone, Racconti

Ella cercava

Camminava nel bosco sola, stretta in uno scialle grigio con il gelo che le scricchiolava sotto i piedi. Gli alberi sottili giacevano intrappolati nel ghiaccio, immobili. La ragazza vagava e le sembrava che gli spiriti che albergavano le betulle salissero sulla superficie delle cortecce per salutarla: esseri minuti ed argentei dai visi gentili che la […]

Continua a leggere
Racconti

Soli in due

Si erano conosciuti quella sera stessa, quando lui l’aveva vista sola e pensierosa, seduta al bancone con la sua birra. Avrà avuto una decina d’anni più di lui, ma l’espressione era giovane e l’età tradita solo dalle rughe sottili intorno agli occhi un po’ malinconici. L’aveva avvicinata d’impulso, vergognandosi un po’ della propria sfacciataggine e […]

Continua a leggere
Racconti

L’uomo farfalla

L’uomo farfalla, lo chiamavano, per via della gigantesca voglia che gli copriva metà del volto, come l’ala di una di quelle delicate farfalle marroni con gli occhi gialli creati da Madre natura per spaventare i predatori. Lui non aveva nulla di fragile, però. Le spalle erano larghe e le gambe lunghe, forti, da lottatore; i […]

Continua a leggere
Libri, Recensioni

Il prodigio

È una strana sensazione quella che si ha quando si apre un libro, ci si inoltra nella storia e si va avanti fino alla fine chiedendosi: ma è possibile che io l’abbia già letto? Ovvio che no: non ci sono film tratti da quel libro, e la pubblicazione è abbastanza recente da renderci sicuri che […]

Continua a leggere
Libri, Recensioni

Al dio sconosciuto

Chinò la testa bianca. “Possano la benedizione di Dio, e la mia, posare su te, figlio. Possa tu vivere nella luce del Volto e amare la tua propria vita.” Sostò per un momento. “Ora, Joseph, puoi andare nel West. Qui con me hai finito.” È così che Joseph Wayne, contadino del Vermont, lascia il vecchio […]

Continua a leggere
Racconti, racconti fotografici

La libertà

Ricordo ancora perfettamente come eravamo soliti arrampicarci sull’albero del nonno, in mezzo al cortile; come i nostri sorrisi sembravano bianchi e immensi, e ora nella mia mente un po’ sfocati, come i miraggi estivi che tremolano appena visibili sulle strade troppo calde. Quel giorno Andrea e Luigi mi avevano aiutata a scalare il tronco ruvido […]

Continua a leggere
Racconti

Di notte

Stavo seduta al tavolo, l’altra sera, quando un paio di occhi mi sono comparsi sull’avambraccio che stava piegato di fronte a me. Erano i miei, di bambina, e mi guardavano sbattendo le ciglia con un’espressione un po’ curiosa un po’ innocente, come da tempo non la vedevo riflessa nello specchio. Poi si sono spostati scivolando […]

Continua a leggere