Fumare nuoce gravemente alla salute

 
Nell’anno 2091 a tutti piaceva ancora molto fumare. Non erano servite a nulla le campagne del Ministero della Salute. Nemmeno proiettare sulle lenti dei Google Glass, a ogni accensione di sigaretta, le immagini cruente di fisici devastati dai tumori. Un’idea vincente sulla carta. Ma, quasi certamente, è invece stata per il Governo una spada di Damocle scegliere di regalare questo gadget ai cittadini già dalla loro iscrizione all’anagrafe da infanti. Occhi ormai troppo passivi e schermati, affinché potessero ancora comprendere il mondo. Così, questi occhi non si accorsero che, nemmeno troppo “sotto-sotto”, pure agli imprenditori piaceva molto fumare. Benché, per strappare like e condivisioni, quote di associazione e appalti, non si parlasse d’altro che di energia pulita, la produzione industriale era ancora ben fedele alle care e vecchie ciminiere. La Terra fumava, e tanto. E, come ogni fumatore incallito, è ovvio, si ammalò. All’inizio era solo una piccola sporgenza sotto di un prato. Nessuno se ne accorse. Poi crebbe. “Non mi ricordavo lì ci fosse quella collina, ma sono anni che non vengo qui in vacanza”. Quando la razza umana capì, il più grande simposio di oncologi e ricercatori mai organizzato non poté che scuotere la testa e dire:” È troppo tardi”. Ogni cura fu comunque provata e, dopo un leggero miglioramento, la speranza fu bruciata. Comparve una seconda massa. La prima, galvanizzata, riacquistò cattiveria e crebbe a dismisura. I due enormi tumori, ironicamente di forma cilindrica (come una sigaretta o una ciminiera, scegliete quale, ormai fa lo stesso), producevano un gas miasmatico che rendeva impossibile da mesi vedere il Sole. Nonostante ciò, a Natale, la temperatura percepita era di 68°C.
 
Racconto di Andrea Predieri
Illustrazione di Pista Millabile
Annunci
Andrea Predieri

Andrea Predieri: quello che ascolta. Musica, chiacchiere, ma raramente se stesso. Anagraficamente classe 1993, nel cuore 1850. Studia giurisprudenza ed è un curioso patologico. Questo lo porta a vivere in un susseguirsi di sogni in cambiamento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...