Ella cercava

Camminava nel bosco sola, stretta in uno scialle grigio con il gelo che le scricchiolava sotto i piedi. Gli alberi sottili giacevano intrappolati nel ghiaccio, immobili.

La ragazza vagava e le sembrava che gli spiriti che albergavano le betulle salissero sulla superficie delle cortecce per salutarla: esseri minuti ed argentei dai visi gentili che la proteggevano.

Passo dopo passo la giovane cercava la Madre, la donna bianca col viso d’ombra. Cercava la Signora alta e fiera con la chioma di luna e il potere di far finire e iniziare ogni cosa.

La vide, infine, tra due faggi argentei: l’oscurità del suo viso si mosse, le braccia tese. La giovane le volò incontro, lieve, e un abbraccio la cinse.

Nel bosco grigio, immobile, sotto lo sguardo degli spiriti arborei nulla rimaneva se non un guscio vuoto di verde corteccia.

 

Annunci
Claudia Campana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...