20180329130957-DONCAMILLO

Una delle regioni più conviviali e ruspanti in  fatto di cibo è l’Emilia Romagna. Uno dei suoi maggiori scrittori, Giovanni Guareschi, non può prescindere dal cibo nelle sue opere. Emiliano fino alle fibre, con i suoi personaggi maggiori Don Camillo e Peppone, mette in campo due omoni e due forchette invidiabili (oltre che buoni bevitori).

Prosciutto, parmigiano reggiano, anolini, tortellini, ravioli, cicciolata, pollo alla creta, lambrusco. Il cibo emiliano è schietto, sazia, si mangia senza tante cerimonie in piatti sbeccati; il vino si beve da bicchieri graffiati da osteria. Peppone e Don Camillo sono diretti, solidi e con la pancia sempre piena. Perché nelle favole tradizionali si mangia solo a tavole imbandite, ma nelle storie vere che sembrano favole si dà fondo a piatti di pastasciutta grandi come betoniere.

Inauguriamo la rubrica Ricette Letterarie con le Tagliatelle al Ragù di carni miste con besciamella al parmigiano.

Buona lettura e soprattutto… buon appetito!


Ricetta per 4 persone

Tempo: 2h circa (senza la pasta fresca)

– 500 gr di tagliatelle
– 300gr di carni macinate miste (bovino, suino, vitello)
– 1l di salsa di pomodoro
– 1/4 di una cipolla
– 1 carota
– 1/2 costa di sedano
– 20gr di burro
– 20 gr di farina
– 250ml di latte
– 70gr di formaggio grattugiato
– 100 gr di prosciutto crudo
– olio, sale

Fate soffriggere in un po’ di olio un trito di sedano, carote e cipolle.
Quando sarà ben soffritto aggiungete la carne e fatela soffriggere a sua volta.
Versate poi la salsa di pomodoro e lasciate cucinare per almeno un’ora e mezza.
Intanto preparate la besciamella: fate sciogliere un po’ di burro in un tegame e aggiungete due cucchiai di farina. In un altro tegame fate riscaldare 200ml di latte. Quando la farina e il burro saranno amalgamati lasciate andare ancora un minuto e poi versate il latte caldo continuando a girare senza mai fermarvi. Grattugiate una buona quantità di parmigiano e quando la besciamella sarà pronta ancora calda aggiungetelo al composto. Cuocete in abbondante acqua salata le tagliatelle per pochissimi minuti, lasciandole al dente. Infine, versate un po’ di besciamella sul piatto formando una sorta di specchio su cui adagiare le tagliatelle condite con il vostro ragù di carni.

 

Articolo di Giulia Pretta e Leonardo Malvasi

Annunci