Nuova crisi per la coppia Aleramo&Campana: sarà questa la fine?

Marradi, ore 2 di notte. Secondo le prime indiscrezioni, il poeta Dino Campana, già noto alla cronaca per le sue eccentriche stranezze, è tornato sotto i riflettori dopo il suo TSO firmato dal sindaco. Sembra che una “lite normale, come tutte le altre sere”, a detta dei vicini, si sia trasformata in un pandemonio: si tratterebbe dell’ennesima crisi della coppia-che-scoppia Aleramo&Campana, ma potrebbe essere anche l’ultima?

“Vada a fare l’hippie da un’altra parte”

Il sindaco

Stavolta l’hai fatta grossa – Sembra che dopo una discussione accesa con la compagna, Campana si sia allontanato dalla propria abitazione, per tornarvi qualche ora dopo “in evidente stato di alterazione psico-fisica”, afferma il capo della polizia. I vicini hanno riferito di “sproloqui misticheggianti” coi quali il poeta avrebbe svegliato l’intero vicinato, altri danno una versione diversa: “stava solo recitando le sue poesie”. Quando la polizia è giunta sul luogo ha ritrovato Campana completamente nudo e in stato confusionale, mentre si aggirava per le vie del borgo inneggiando rumorosamente al Kaiser prussiano Guglielmo II. I suoi abiti non sono più stati trovati.

Era enorme! Uno spettacolo da non credere!

Una testimone oculare

La storia che scotta – Abbiamo cercato la Aleramo per qualche domanda, ma sembra che poco dopo l’arresto del compagno fosse già in viaggio verso Firenze. Fonti anonime si dicono sicurissime di poterla trovare a casa dell’editore Papini o del collega Soffici, lasciando intendere un certo “intendimento” fra i due, o fra i tre, o addirittura fra i quattro se considerassimo Campana ancora capace d’intendere e di volere! Insomma, cari lettori, credo possiate capire che si tratta di una storia intricata, di gelosie e tradimenti, di tradimenti e gelosie: “Amo il mio Dino”, la dichiarazione della donna in seguito allo scorso litigio, “ma deve smetterla con l’oppio e le scenate… e sarebbe meglio anche con la poesia”. Ricordiamo infatti che l’ultima discussione della coppia si era conclusa con una gigante scritta a imbrattare il sagrato della chiesa, che riportava un succinto ma esplicito endecasillabo: Sibilla meretrice de’ noialtri.

ROA rivista online avanguardia dino campana oulipo racconto raccontare sperimentare scandalo
Foto segnaletica di Campana con gli abiti prestatigli dall’agente di custodia.

La smentita – Insomma, tutti gli occhi sono rivolti verso la coppia: ci auguriamo tutti una pronta ripresa e una rapida scarcerazione per il poeta de Lacerba. In attesa di ulteriori sviluppi, l’ambasciata prussiana a Roma ha rilasciato un comunicato stampa nel quale “si dissocia dall’azione propagandistica del signor Dino Campana”. Rincara la dose l’ufficio stampa del Kaiser: “è ossessionato da me, dice di essere l’ultimo tedesco in Italia, ma che diavolo vuole che è toscano?!”.

 

Annunci