Mio marito scelse quell’estate per lasciarmi. Mi disse semplicemente: “Mi sono innamorato”. Ma io lo sapevo già. Quell’estate mio marito decise di dirmelo su uno scoglio a picco sul mare. Una bellissima vista, un panorama che sembrava non finire, il fondale blu scuro si stagliava davanti a noi. I nostri figli ci guardavano da lontano, fieri dei loro genitori che si erano arrampicati sulle rocce assolate di agosto. Avevamo due settimane di ferie ed erano gli ultimi giorni di mare. Dopo le vacanze passate a giocare alla coppia felice mio marito mi disse il suo segreto. Non mi stupii più di tanto e mentre me lo diceva, mia figlia prese in mano la macchina fotografica “Mamma, papà!” Aveva urlato da lontano e noi ci eravamo voltati. È l’ultima foto di quell’estate e della nostra relazione. Il nido accogliente che avevamo creato si era disfatto in qualche giorno di mare. “Se vuoi posso rimanere con te finché i bambini non crescono”. “No”. La nostra relazione finì nel giro di qualche mese e lui se ne andò di casa. Non ho molti ricordi nella mia vita, ma questa foto porta con sé una forte malinconia. Le ferie d’agosto al mare, mio marito, i bambini piccoli e quello scoglio che era stato così difficile da scalare e da cui non mi sembra di essere mai scesa. Il tempo si è cristallizzato, la vita continua e i figli crescono. E a me torna in mente quell’estate.

***

Ringraziamo Camilla Albertini per le fotografie, gentilmente concesseci dal suo archivio. Se volete vederne altre, potete trovarle qui: camillaalbertini.

Annunci