Quando anche Black Mirror inserisce, in uno dei suoi episodi, il problema dell’estinzione delle api, la cosa si fa seria.

Ovviamente lo show declina la tematica in maniera estrema e drammatica, collegandola al tema sempre presente della tecnologia, ma lo spunto di riflessione alla base rimane: le api stanno scomparendo e i danni che questo potrebbe portare sono molti e non sottovalutabili.

La zappa sui piedi, di Andrea Pierdicca ed Enzo Monteverde, è un documentario itinerante che, attraversando tutta l’Italia, mette in luce i punti di vista di vari contadini e apicoltori con lo scopo di aprire gli occhi del pubblico su un dettaglio che, per quanto sembri insignificante, se trascurato, avrà ripercussioni su tutti.

Il documentario nasce dai precedenti lavori teatrali La Solitudine dell’ApeIl Cantico delle Api e mantiene questa sua radice nelle sequenze recitate, usate come contraltare alle interviste, girate, invece, in modo canonico.

Il messaggio di fondo gode della genuinità degli intervistati, appassionati e seri contadini o apicoltori, filmati nella loro cornice lavorativa, escamotage semplice ed efficace per legittimare le loro dichiarazioni.

Il lato più debole è forse proprio il recitato di accompagnamento che, mischiando riprese dal vivo a spettacoli con disegni animati, in alcuni passaggi crea solo confusione.

L’intento però è forte e chiaro: muoviamoci adesso, prima di svegliarci una mattina con delle api robot assassine.

Annunci