Questo Cartoomics si ostina a propormi fumetti alcolici, e dopo un esplosivo cicchetto di moonshine con Capitan Artigli,  ho fatto la piacevolissima conoscenza di Sergio Gerasi che ha appena fatto uscire per Bao Publishing il suo Un romantico a Milano, un buon rosso fermo da meditazione tradotto in fumetto.

Sergio Gerasi - Un romantico a Milano - Roa Rivista Online d'Avanguardia

Per chi ama Milano o per chi la vuole conoscere,  non posso suggerire una guida migliore di Drogo Colombi, disegnatore con la passione per i cocktail, che vi accompagnerà per i migliori bar storici della capitale morale e magari vi farà conoscere qualche grande artista Milanese lungo la via. I tormenti di Drogo ve li racconterò tra poco assieme al perché lui e il suo gatto Moka sono in giro per i bar più tipici di Milano: vorrei prima soffermarmi un momento sulle curiose compagnie del nostro protagonista. Alda Merini, Dino Buzzati, Lucio Fontana e Piero Manzoni sono solo alcuni grandi milanesi che avrete il piacere di conoscere tra queste pagine. Come tutti noi introversi,  anche Drogo ha bisogno di un interlocutore,  e in mancanza di umani interessanti o comprensivi la sua mente proietta queste grandi personalità dell’arte di Milano con cui si fa una chiacchierata e soprattutto una bevuta. Questo fumetto oltre che in un vino rosso da meditazione può anche tradursi in un long drink per meditazioni derivanti da un potere inebriante maggiore: ce n’è per tutti i gusti, dal Martini all’Americano passando per il PIMM’s, consigli e ricette accompagnano la nostra lettura e il nostro giro per Milano.

Sergio Gerasi - Un romantico a Milano - Roa Rivista Online d'Avanguardia

Tornando un attimo al protagonista, il nostro romantico a Milano, la storia ci racconta di come e perché un artista di talento sia così tormentato e sia alla disperata ricerca di qualcosa. Memorie di un’infanzia rimpianta ma sofferta si incrociano con la lotta di un uomo contro sé stesso e il genio creatore che muove la sua mano in uno scontro che è più una ricerca che una battaglia. Una Meravigliosa Milano fa da sfondo a pensieri ed emozioni di uno spirito tormentato in un rapporto tra parole e immagini che posso solo definire avvolgente.
Il disegno di Gerasi è soffuso come le luci dei bar popolati dai suoi protagonisti, i colori morbidi e il tratto hanno sempre quella vena acquerellata che aiuta l’immaginazione a tuffarsi nelle atmosfere milanesi che conosciamo bene e che conquistano ogni visitatore alla ricerca più di sé stesso che di un monumento per farsi una foto. Ci sono importantissimi flashback nella storia che a mano a mano costruiscono un trauma infantile che Drogo non può e non vuole infliggere alla sua famiglia una volta adulto e i colori divengono improvvisamente tutti rossi. Il rosso del dolore popola lunghe pagine in questo volume, un rosso asciutto, freddo che va a stimolare quella parte del cervello che riscopre i ricordi che si erano voluti dimenticare: in un attimo anche noi siamo seduti al bar a parlare con Drogo e Alda. Affrontare i propri ricordi e il proprio passato sono solo i primi passi per poter essere di nuovo padroni di sé stessi e ritrovare l’ispirazione per qualsiasi cosa dall’arte alla vita familiare fino al proprio semplice lavoro, perché il nostro genio creativo parla la lingua del cuore e la spugna di tutti arriva ad un certo punto in cui non riesce più ad assorbire.

Sergio Gerasi - Un romantico a Milano - Roa Rivista Online d'Avanguardia

Come sempre,  sapete che questo è un luogo spoiler free,  per cui l’avventura di Drogo dovrete viverla in prima persona per scoprire dove il vostro viaggio vi porterà; io posso solo ringraziare Sergio Gerasi per le bellissime tavole dedicate ad una Milano a cui tutti noi di Roa siamo immensamente legati e per il viaggio che ho avuto il piacere di leggere e vivere insieme a Drogo.
Con oggi si conclude questo Cartoomics 2018 e presto avrete qualche considerazione riassuntiva di una manifestazione che di anno in anno riesce sempre più a stupirmi per la sua capacità di rimanere legata alla tradizione mantenendosi sempre aggiornata in un’esperienza davvero per tutti i gusti.
Il nostro prossimo appuntamento è ad aprile con Bricolà, il festival delle autoproduzioni a fumetti!

Annunci