Dario Marianelli, Premio Oscar per la migliore colonna sonora del film Espiazione, ha scovato e ingaggiato Pietro Roffi: un prestigioso fisarmonicista di soli 25 anni, laureato presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma e conosciuto in tutto il mondo per le sue esibizioni. L’amore per la fisarmonica, strumento utilizzato nelle feste popolari, è sbocciato quando Pietro aveva solamente sei anni. L’incalzante e affascinante suono del mantice e dei tasti ha reso sicuro il giovane musicista riguardo la sua futura strada, ma questa convinzione non gli ha risparmiato di certo, nel tempo, molteplici difficoltà nel suo percorso. La sua tenacia lo ha portato ad affermarsi tra i migliori fisarmonicisti sulla scena musicale attuale e a beneficiare della stima di molti tra i più grandi artisti, come lo stesso Dario Marianelli. Il Maestro, dopo averlo ascoltato nell’interpretazione delle sue musiche di Anna Karenina, candidate all’Oscar nel 2013, gli ha proposto una collaborazione insieme alla Roma 3 Orchestra, per la colonna sonora del nuovo film di Marco Tullio Giordana (con Cristiana Capotondi) Nome Di Donna, in uscita oggi in tutte le sale. “Ho avuto il grande piacere di ascoltare Pietro Roffi suonare la mia musica in concerto, è un musicista con un‘espressività poetica e raffinata, capace di far cantare il suo strumento e di seguire il pensiero musicale del compositore con immaginazione e empatia”. 

Pietro Roffi in Bremen (© Daniel van der Meer 2017 - 2)
Pietro Roffi

 

L’obiettivo di Pietro è far arrivare la fisarmonica a più persone possibile, raccontando di volta in volta una storia, che mette in musica. La fisarmonica è prima attrice e interprete delle sue esperienze, ma anche di quelle di altri, che fedelmente personalizza e rende proprie. Le musiche per Nome di Donna, film che racconta l’esperienza di una giovane che incarna il ruolo di una guerriera dei nostri tempi, impegnata a scontrarsi contro la violenza e le avversità di questa corrotta società, sono commoventi e drammatiche. Pietro è entrato in punta di piedi, aiutato dalla delicatezza e dalla sinuosità del suo strumento, nel contorno musicale dell’orchestra, mettendo in risalto la fisarmonica e dimostrando di essere un degno portavoce del Premio Oscar Dario Marianelli.

di Camilla Salvi

Dario Marianelli-030 piccola
Dario Marianelli
Annunci