Sei nata dalla mia costola, io nascerò dal tuo ventre. Credevo fossi fragile, ma sei sempre forte, vero? Nel reclamare ciò che vuoi, nel tuo essere così diversa da me. Ti voglio comunque, anche se ci hai dannato. Vivrò nel mondo con te, lavorerò per te, desidererò solo te. Sarò orgoglioso di vedere la tua pancia tesa da nostro figlio, e il tuo sorriso quando avrai vinto la vita e lo stingerai al seno, come stringi me quando la notte si fa scura, e la fatica troppa. Ti vorrò sempre, anche quando ci dannerai ancora. Perché sei parte di me.

 

Illustrazione di Francesco Caporale

Un progetto Marshmellow.

Annunci