La mia casa

Lara sta dormendo profondamente. Sento il suo respiro caldo e rilassato sulla fronte, il cuore nel petto che batte a ritmo regolare. Vorrei alzarmi e scrivere tutto quello che provo, ma mi limiterò a pensare, a raccontare a me stessa queste sensazioni come il narratore onnisciente di un bel film. Questa notte Lara mi ha chiesto di sposarla. Ci siamo conosciute che eravamo due bambine che rincorrevano farfalle e sognavano di avere i superpoteri, ci siamo date il primo bacio al liceo, dopo quella noiosa lezione di spagnolo. Ci siamo amate sin dal primo giorno. Lei è la mia casa.

 

Illustrazione di Laura Micieli

Un progetto Marshmellow.

Annunci
Elisa Carini

Quella (un po’ femminista) che scrive e che nella vita non vorrebbe fare altro. Vive con un gatto nero nella bella Milano dove studia, sperpera soldi in libri usati e beve troppo caffè.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...