Una piccola mela selvatica

“Ahi!” esclamò Elisa, sedendo sul prato: ai suoi piedi giaceva una piccola mela selvatica che Gianni, sdraiato qualche metro più indietro, le aveva lanciato per attirare la sua attenzione.
“Ma sei scemo?”
“Volevo sapere a cosa pensavi”
“Sì, ma mi hai fatto male”, disse lei, con un palmo sopra la tempia.
Gianni si alzò barcollando e si diresse verso Elisa, fintamente offesa.
“Tieni il muso adesso?” domandò alzandole la frangetta bionda che le copriva un po’ gli occhi e scorgendo un lieve sorriso. Scoperta, lo spinse in mezzo all’erba alta, ridendo e arruffandogli i capelli.

 

Illustrazione di Sara Bani Alunno

Un progetto Marshmellow.

Annunci
Nicolas Campagnoli

Quello che scrive (e pensa troppo). Studente di Lettere classiche, appassionato di matematica e di lingue improbabili, insaziabile lettore, amante degli aperitivi e filosofo da bar: chi avrebbe mai pensato che potesse scrivere per una rivista online?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...