Diario di viaggio | Cuba pt.2

Cari viaggiatori, comincia oggi il viaggio in tre tappe alla scoperta di Cuba e non si può che cominciare con la sua capitale: l’Avana.

Una volta atterrati all’aeroporto José Martì in pochissimo tempo potrete cambiare la vostra valuta in moneta forte cubana (Cuc: 1$=1Cuc) e avrete la possibilità di acquistare a prezzo di costo una tesserina per la navigazione wifi con la compagnia di stato (ETECSA). Per arrivare all’Avana dovrete piegarvi alla tariffa fissa dell’intera isola: il taxi costerà sempre e solo 25 Cuc, non importa a quanti tassisti diversi lo chiederete.

A questo punto è necessaria una piccola precisazione sul sistema monetario cubano: l’isola ha sue monete, i cup (moneta nacional) e i cuc (moneta fuerte), la prima pensata per i cubani e le loro transazioni ordinarie al di fuori dei luoghi turistici e la seconda creata appositamente per i turisti.
Il punto fondamentale è che un Cuc vale 25 Cup per cui fate sempre attenzione alla valuta in cui sono espressi i prezzi perché i locali non ve lo faranno notare se pagherete con la banconota sbagliata.

_DSC9076

I taxi e (prima di lui le autorità di confine cubane) vorranno l’indirizzo della casa particular in cui andrete a risiedere perciò vi raccomando di prenotare una sistemazione, come già scritto nell’articolo precedente. Le case migliori sono all’Avana Vieja, la parte più antica, viva e ricca di storia della città con i quartieri spagnoli e la famosa Calle Obispo, cuore pulsante della vita notturna della capitale. Soluzioni molto più economiche si trovano al quartiere Centro Habana o Vedado, ma dovrete tenere conto che un taxi fino all’Avana vecchia vi costerà almeno 10 Cuc a tratta. Visto che le informazioni non sono molte e la scelta è estremamente varia, in fondo all’articolo potrete trovare alcuni recapiti delle case particular che io stesso ho frequentato o che mi sono state raccomandate per andare quasi sul sicuro.

_DSC9335

Parlando un attimo di taxi, un’esperienza davvero immancabile è un giro, se non proprio un tour, in una delle coloratissime auto d’epoca ormai assurte a simbolo non solo della capitale, ma dell’intera isola. I prezzi variano in base alla durata del tragitto/tour e delle condizioni del veicolo, e se cercate l’originalità assoluta dovrete scontrarvi con prezzi discretamente alti a causa della sete dei V8. Io ho avuto un’esperienza piacevolissima con Yosan e Antonio, di cui vi lascerò il contatto in fondo all’articolo, che con la loro Oldsmobile azzurra del 59, ma dotata di modernissima e piacevolissima aria condizionata, mi hanno fatto fare il giro della città spiegandomi quello che vedevo e raccontandomi curiosità e aneddoti. Il un giro che mi ha portato da Plaza de la rivoluzion, immancabile per la sua incredibile grandezza e significato, alla Fortaleza Spagnola di San Carlos de la Cabana dall’altra parte della baia, in giro per le tortuose strade dell’Avana Vecchia e infine al museo de la Revoluzion (immancabile per conoscere la storia di questo meraviglioso Paese) è durato circa due ore e mi è costato 40 Cuc, davvero niente male considerata la concorrenza.

_DSC9274

Il cibo qui all’Avana non è stata una delle mie più piacevoli esperienze, i ristoranti turistici di calle Obispo sono costosi e offrono un cibo veramente mediocre mentre i ristoranti per i locali accompagnavano un gusto degno di nota a delle condizioni igieniche che lasciavano un po’ a desiderare, anche se tutto era offerto ad un prezzo decisamente cubano. Il mio solito consiglio di affidarsi al cibo di strada non si è rivelato così universale come mi aspettavo: i baracchini che vendono pizza o i tipici sandwich lasciano molto a desiderare e, tranne per un caso a Trinidad, hanno deluso le mie aspettative. Per quanto riguarda infine la movida e la vita notturna questa città non ha bisogno di presentazioni; la musica è ovunque e pervade lo spirito cubano in ogni sua parte. Ci sono performances live ad ogni angolo e in ogni caffè, accompagnate spesso da danze e canti a cui si uniscono tutti i commensali che quasi ti fanno dimenticare del cibo che stai mangiando. Ci sono discoteche per tutto il Vedado e chiedendo al vostro tassista saprete qual è quella più in voga del momento; magari verrà anche a farsi una bevuta con voi.

_DSC9450

Per godersi a pieno una città come questa, e per via delle sue temperature, i momenti migliori sono ovviamente il mattino e la sera, per cui non abbiate paura a fare le ore piccole e a svegliarvi col sole, ogni cosa dall’una alle cinque di pomeriggio si ferma, regalando l’opportunità perfetta per un’ottima siesta.

Oltre a tutto ciò che è segnato sulle guide, alle piazze, mi sento di raccomandare quella che per me è stata una delle più vere esperienze all’Avana: perdersi nella città vecchia. Li le strade non seguono l’ordine di importazione americana di lettere e numeri bensì il paesaggio: salgono, scendono, curvano creando una rete di vie quasi sempre deserte da turisti, ma piene di vita quotidiana con macchine che vengono riparate e ragazzi che giocano per strada. L’aria che si respira è meno frenetica e agli occhi del visitatore appare un’ombra di quel paese che ha osato sfidare gli Stati Uniti per più di 50 anni. I colori delle pareti si mescolano con l’acciottolato e l’arte di strada fa ancora da megafono ad una città che si vede passare il mondo davanti cercando di rimanere sempre fedele a se stessa.

_DSC9041

La visita è raccomandata e le esperienze inevitabili; date il vostro tempo all’Avana e lei vi regalerà alcuni dei ricordi più preziosi che potrete mai portare a casa da una vacanza.

Case particulares

  • Casa Roberto y Zoraida
    indirizzo:Lamparilla, 324, entre Aguacate y Compostela
    telefono 864-49-14
  • Casa Rolando y Marisol
    indirizzo: Merced, 60, entre San Ignacio y Cuba
    telefono: 866-58-05
    Email: doymarisol60@yahoo.es

Taxi d’epoca

Taxiclasico Oldsmobil
mail: yosan1230@nauta.cu
telefono: 52918737 / 53994295

Annunci
Riccardo Lichene

Quello che viaggia, lo storico e il fumettologo. Suono nel tempo libero, scrivo in quello che resta e quando non bastano le parole sfodero la macchina fotografica. Residenza attuale: via labirinti mentali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...