5 libri femministi che tutti i bambini (e i genitori) dovrebbero leggere

di Elisa Carini e Francesca Sala

Storie della buonanotte per bambine ribelli. 100 vite di donne straordinarie | Francesca Cavallo & Elena Favilli

“Smetti di comportarti come una femminuccia”.
“Quella è una donna con le palle”.
“Non piangere, sembri una bambina”.
E la lista potrebbe continuare. La quantità di modi di dire che trasmettono un messaggio sminuente verso il genere femminile, nella nostra e in molte altre lingue, è davvero impressionante.
Per questo un libro come Storie della buonanotte per bambine ribelli può aiutare. E non va pensato come un’esclusiva per le bambine, anzi. È importante per tutti, maschi, femmine, figli, genitori e nonni.
Grazie alla sua composizione, una pagina dedicata alla biografia e l’altra all’illustrazione, il libro è facilmente consultabile e piacevole per gli occhi. Il lettore si immerge senza fatica nelle vite di donne magnifiche che hanno popolato la storia, spesso senza i riconoscimenti adeguati, e scopre personalità forti che spaziano nel tempo, da imperatrici ad astronome.
E, leggendo le storie di queste grandi persone, ci si rende conto che i limiti veri sono quelli che poniamo a noi stessi perché, indipendentemente dal periodo storico, dalle regole della società e dal genere, le donne qui raccontate ci ricordano che con la forza di volontà si può realizzare qualsiasi cosa.

maalla

Mi piace Spiderman… e allora? | Giorgia Vezzoli con le illustrazioni di Massimiliano Di Lauro

La protagonista di questo libricino è Cloe, una bambina di sei anni con una grande passione: Spiderman. Per cominciare le elementari, la giovanissima protagonista ha scelto lo zaino del suo eroe preferito e, prevedibilmente, la reazione di tutti è stata la medesima: “Spiderman è da maschi”. Attorno a Cloe il mondo si divide tra maschi e femmine: i giocattoli, il mondo della scuola e perfino gli inviti di compleanno. Cloe racconta in prima persona tutto ciò che la circonda e tutto sembra affondare in radicati stereotipi, i suoi genitori però – con semplicità e chiarezza – la aiutano piano piano a smontare i meccanismi di rigida opposizione tra maschi e femmine che feriscono Cloe e il suo desiderio di libertà, autonomia e conoscenza. Alla bimba non sfuggono reminiscenze sessiste nelle parole degli adulti e l’utilizzo del corpo femminile alla televisione. Mi piace Spiderman… e allora? è ricco di spunti di riflessione sia per bambini che per adulti!

schermata-04-2456771-alle-10-33-39.png

Una bambola per Alberto | Charlotte Zolotow con le illustrazioni di Clothilde Delacroix
Il piccolo Alberto vorrebbe tanto una bambola, ma il fratello e gli amici lo prendono in giro e suo padre gli propone giocattoli “più maschili”: trenini e palloni. Alberto ci gioca, sì, ma continua a desiderare una bambola. Quando la nonna gli regala la tanto desiderata bambola, Alberto ne è felicissimo… mentre suo padre rimane perplesso. La nonna di Alberto però gli spiega perché non dovrebbe esserlo: anche Alberto prima o poi – se lo desidererà – diventerà padre. Avere una bambola di cui prendersi cura potrebbe aiutarlo a sviluppare più sensibilità in futuro nei confronti dei suoi figli. Una bambola per Alberto è un libro che va contro gli stereotipi di genere che vorrebbero una netta divisione tra giocattoli per femmine e giocattoli per maschi. La nonna è una figura molto positiva che cerca di conciliare il desiderio del giovane nipote, con grande naturalezza, e le convinzioni più tradizionaliste del padre.

fiaba_Alberto_bambola_gender.png

Quante tante donne. Le pari opportunità spiegate ai bambini | Anna Sarfatti con le illustrazioni di Serena Rigilietti

La parità tra uomo e donna è un principio che perfino la Costituzione ha sancito… eppure ancora oggi appare un obbiettivo lontano. Certi giorni mi sembra un’utopia.  Lo sappiamo bene tutti, quant’è difficile smontare uno stereotipo. C’è ancora chi pensa che le donne debbano stare a casa a pulire, cucinare ed accudire i figli e che gli uomini debbano lavorare e portare a casa la pagnotta. Quante donne vengono additate come egoiste perché decidono di avere una carriera o di non avere figli? Quante volte un bambino è stato preso in giro perché piangeva? I ragazzini non possono piangere, è affare da ragazza. Le bambine fanno danza e i bambini giocano a calcio, le bambine devono essere sempre carine e sorridenti e i bambini coraggiosi e pronti all’avventura. Le donne sono le segretarie dei presidenti, che sono tutti uomini. C’è a chi va bene un mondo così, ma non a tutti. Non a me e non all’autrice di questo libro che si propone di  insegnare con rime e disegni a lottare per i propri sogni, a capire che da grande si può fare la mamma e la casalinga, ma anche la sindaca e l’inventrice o, perché no, la fotografa di ragnatele e l’accompagnatrice di sirene. Questo è un libro scritto al femminile, ma rivolto anche ai bambini, ai ragazzi e agli uomini che un giorno diventeranno.

NZO

Women in Science: 50 Fearless Pioneers Who Changed the World |scritto e illustrato da Rachel Ignotofsky

In lingua inglese, questo libro magnificamente illustrato racconta la storia di cinquanta donne e del loro importantissimo contributo alla scienza, alla tecnologia, all’ingegneria e alla matematica dal mondo antico ad oggi. Women in science celebra i successi di queste intrepide donne che hanno spianato la strada alle future generazioni di ingegnere, biologhe, matematiche, dottoresse, astronaute e fisiche. Tra loro compaiono nomi come Katherine Johnson, la fisica e matematica afro-americana che ha calcolato la traiettoria per la missione sulla Luna del 1969 di Apollo 11 e Marie Curie, vincitrice di due premi nobel per la fisica e la chimica.

marie-curie

Annunci
ROA

Una risposta a "5 libri femministi che tutti i bambini (e i genitori) dovrebbero leggere"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...