La malinconia ha un nome. Il silenzio, di Francesco Biamonti

D’ä mæ riva
sulu u teu mandillu ciaèu
d’ä mæ riva
[1]

La malinconia ha un nome.

Si chiama Edoardo, ed è un marinaio con la “fame di terra”.

‘nta mæ vitta

U teu fatturisu amàu
‘nta mæ vitta

ti me perdunié u magún
ma te pensu cuntru su [2]

La malinconia ha un nome.

Si chiama Lisa, “la fronte senza tempo”, ed è seduta tra le angeliche.

E u so ben t’ammii u mä
‘n pò ciû au largu du dulú [3]

L’amore arriva in punta di piedi, come se non osasse più, come se non trovasse abbastanza coraggio. Ma la passione travolge tutto e tutti, è un mare in tempesta, capace di portare via con sé anche un po’ di malinconia.

Edoardo è petroso come le sue mani, come la sua faccia tagliata dal vento e bruciata dal sole. Edoardo è petroso come la sua terra.

Lisa ha un passato di dolore e una bellezza quasi sfacciata. Lisa è petrosa come la vita, a volte più della morte.

L’amore è una giornata di ottobre. L’amore è un fiore di angelica, che cresce “con le radici nell’acqua e la testa nel sole”.

E ‘nte ‘na beretta neigra
a teu fotu da fantinn-a
pe puèi baxâ ancún Zena [4]

La malinconia.

E Francesco Biamonti se n’è andato troppo presto.

(Foto di Mimmo Jodice, Sibari, 2000)


[1]Tutte le citazioni in genovese sono tratte dalla canzone D’ä mæ riva, di F.De Andrè contenuta nell’album del 1984 “Crêuza de mä”. “Dalla mia riva/ solo il tuo fazzoletto chiaro/ dalla mia riva”

[2]“Nella mia vita/il tuo sorriso amaro/ nella mia vita/ mi perdonerai il magone/ ma ti penso contro sole”

[3]“E so bene stai guardando il mare/ un po’ più al largo del dolore”

[4]“E in una berretta nera/ la tua foto da ragazza/ per poter baciare ancora Genova”

 

Annunci
Silvia Spinelli

La recensitrice libresca. Classe 1988, nordica per caso. I libri sono letteralmente la sua vita, ci abita dentro da sempre: prima come lettrice, poi come studentessa appassionata di Letteratura e Linguistica a Milano, ora come libraia. Adora la letteratura italiana, i racconti brevi, il cinema, ma soprattutto il teatro, la passione di una vita, su e giú dal palco. Non guarda serie tv e spera che dopo questa affermazione continuerete comunque a leggerla con affetto. Sogna di continuare a fare esattamente ció che fa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...