Graphic novel | Il suono del mondo a memoria

Se guardi e non riesci a vedere, forse il problema è che in realtà non stai ascoltando te stesso. Succede, quando si è convinti di conoscere il suono del mondo a memoria.

Sono queste le parole che campeggiano sul retro del volume che contiene l’ultima graphic novel di Giacomo Bevilacqua edita da Bao Publishing nel 2016, e sono l’ultima pennellata di colore in una tela che mi ha personalmente ammaliato per bellezza, ricercatezza e profondità.

Pur essendo un grandissimo appassionato di fumetti di ogni genere, dai supereroi, alle avventure, fino al reportage giornalistico, raramente mi sono imbattuto in un fumetto “di viaggio”. È stata una vera sorpresa, infatti, trovare una graphic novel che racconti delle vicende di un uomo che, pur senza superpoteri o damigelle da salvare, intraprende un viaggio verso una città lontana e riesce a comprenderne l’anima così a fondo da riuscire a teletrasportarci il lettore.

20170317_153506
Il suono del mondo a memoria, Giacomo Bevilacqua©, Bao Publishing 2016

Giacomo Bevilacqua ha messo sulla carta non solo quel sentimento che tutti coloro che visitano la Grande Mela almeno una volta provano, ma proprio quel sentimento così ben espresso ha rivoluzionato la vita del suo protagonista. Ammetto di non possedere le competenze specifiche necessarie a giudicare il disegno o ogni altro aspetto in modo critico, ma posso parlare in qualità di “assiduo” frequentatore della città (parte della mia famiglia vive a Long Island), dicendo che ho ritrovato New York in ogni singola sfumatura che il protagonista si ritrova a notare, assaporare e vivere.

Tutto comincia con una sfida: vivere due mesi a New York senza rivolgere ad anima viva la parola e documentare il tempo così trascorso. Il protagonista, infatti, è un fotografo che decide di intraprendere questa avventura per lasciarsi un doloroso momento del passato alle spalle. Qui iniziano le particolarità che mi hanno veramente intrigato in questa storia: i dialoghi di Sam (il protagonista), sono tutti interiori e modellano la sua psiche nella mente del lettore una pagina alla volta e l’ intera lettura sembra una conversazione a quattrocchi con un vecchio amico che ti prende per mano e ti accompagna per le strade di una nuova città e della sua mente. Un semplice viaggio diviene presto un’avventura: Sam vuole impedire alla città che è il crocevia del mondo di farlo scontrare con qualcuno che possa cambiargli la giornata o la vita, ma la Grande Mela non si fa prendere in giro da nessuno.

20170317_153608(0)
Il suono del mondo a memoria, Giacomo Bevilacqua©, Bao Publishing 2016

In queste pagine si respira l’aria di costante movimento che New York possiede e l’impresa di rimanere un punto fisso dietro una macchina fotografica sembra una crociata agli occhi del lettore. Infatti, qualcosa non solo stravolgerà la missione di Sam, ma cambierà, infine, la sua vita. La lettura non è impegnativa, i disegni sono molto piacevoli e tutto scorre in modo ordinato senza noia o confusione; i colpi di scena lasciano completamente a bocca aperta e personalmente ho avuto la stessa sensazione di cambiamento e riscoperta che portano finalmente il protagonista a destinazione. Consiglio infine di leggerlo in viaggio, anche se il formato non è molto comodo da portare in giro. Tuttavia, un lungo viaggio in treno o in auto trasmettono al meglio il cambiamento, l’evoluzione e la rinascita di un protagonista che ha cercato di ingannare il crocevia del mondo, ha fallito e non potrebbe esserne più felice.

Se volete saperne di più su Giacomo trovate il suo lavoro sulla sua pagina Facebook e Instagram


Annunci
Riccardo Lichene

Quello che viaggia, lo storico e il fumettologo. Suono nel tempo libero, scrivo in quello che resta e quando non bastano le parole sfodero la macchina fotografica. Residenza attuale: via labirinti mentali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...